Come funziona Internet

Per poter apprendere quali possano essere i rischi ed i pericoli a cui si può andare incontro navigando in rete bisogna per prima cosa conoscere lo strumento che si sta utilizzando.

Ma prima di iniziare ad analizzare come funziona praticamente la rete Internet bisogna fare un passo indietro e vedere brevemente dove nasce e come si sviluppa nel tempo il World Wide Web.

Brevi Cenni Storici

ArpaNetNel 1960, in piena “guerra fredda”, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, grazie all’istituto di ricerche ARPA (acronimo di Advanced Research Projects Agency) ed in collaborazione con varie università americane, decide di sviluppare un sistema di comunicazione in grado di assicurare, anche in caso di conflitto nucleare, le comunicazioni tra le varie basi militari. Nasce così ArpaNet, quella che sarà poi nota denominata Internet.

Gli eventi principali che hanno fatto si che Internet diventasse il mezzo di comunicazione di massa più utilizzato possono essere così semplificati:

Primo messaggio Internet1969 – Viene effettuato il primo collegamento in rete di quattro computer ubicati in quattro Università americane diverse; venne così inviato il primo messaggio o meglio la prima parola, ‘login’ con successo parziale in quanto il destinatario ricevette solo le prime due lettere. Il numero di computer collegati verrà gradualmente ampliato e nel 1971 la rete ArpaNet vedrà collegati simultaneamente ben 23 computer.


Prima Mail1971 – Grazie a Ray Tomlinson, uno dei ricercatori di ArpaNet, dalla base del progetto MAILBOX del 1965 realizzato al MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Boston, viene sviluppato un sistema in grado di far comunicare tra loro i partecipanti al progetto ArpaNet; fu lui a scegliere il simbolo @ per differenziare gli indirizzi dei diversi utenti che si collegavano alla rete dalla stessa macchina;


Protocollo TCP-IP1973 – Viene elaborato il sistema di comunicazione TCP/IP, protocollo di comunicazione che ha contribuito a standardizzare il modo in cui le informazioni vengono inviate e ricevute sul Web. In questo stesso anno c’è anche lo sbarco di ArpaNet in Europa, con il collegamento alla rete di un PC dalla Gran Bretagna ed un PC dalla Norvegia.


Primo hack internet1980 – Primo hack della storia di internet causato da un errore negli header di un messaggio durante una sperimentazione sulla propagazione delle e-mail che causò il blocco totale di ArpaNet; ma la propagazione del primo vero virus avviene nel 1982 con Elk Cloner, compilato dall’allora quindicenne Richard “Rich” Skrenta, che si propagava attraverso un floppy disc infetto.


Nascita di Internet1983 – Il progetto ArpaNet segue due strade dividendosi in due reti distinte; una militare, MILNET attualmente denominata NIPRNet (Unclassified but Sensitive Internet Protocol Router Network o Non-classified Internet Protocol Router Network) e l’altra Universitaria, INTERNET; il protocollo TCP/IP diventa obbligatorio e vengono istituiti i nomi di dominio (Dns) per identificare i nodi della rete ed i PC collegati sono circa mille.


Nascita di HTTP e HTML1990 – L’informatico Tim Berners-Lee, coadiuvato da Robert Cailliau, da ufficialmente vita al World Wide Web (WWW) grazie all’adozione del sistema HTTP, nuovo protocollo per la trasmissione dei dati a pacchetti, ed all’adozione del linguaggio di programmazione HTML (linguaggio a marcatori per ipertesti) che diventerà lo standard per la realizzazione dei documenti ipertestuali. I computer in rete sono ora oltre centomila.


Primo sito web1991 – Nei laboratori di ricerca del Cern di Ginevra sarà lo stesso Tim Berners-Lee a creare uno spazio digitale collegato ad internet in grado di ospitare testo e grafica. Nasce così il primo sito web che era, ed è tutt’ora, raggiungibile al link http://info.cern.ch/hypertext/WWW/TheProject.html